La valutazione delle competenze (skill assessment) riveste oggi particolare importanza nella determinazione degli esiti dei percorsi formativi, siano essi di formazione, di aggiornamento, di addestramento, dei soggetti che operano o che si devono inserire nei vari ambiti professionali, in particolar modo in quelli in cui è necessaria un’elevata integrazione di contenuto ed abilità acquisite ed agite.
Nell’ambito della valutazione delle competenze rientrano anche quelle relative ai contenuti acquisiti nei percorsi di formazione non formale ma necessari per integrare i titoli certificativi utili allo svolgimento delle professioni
A fronte di ciò, diventa indispensabile procedere per analizzare la totalità delle competenze che ogni soggetto arriva a possedere nei vari periodi storici della sua vita.

Alessandra Persico per traguardare tale obiettivo, utilizza un percorso di certificazione, capace di verificare i modelli applicabili alla valutazione delle competenze e fondato sull’integrazione di una matrice composta da contenuto, relazione ed abilità.
In questo modo è possibile redigere una classificazione personalizzata del soggetto valutato, lasciando emergere nell’immediato una contestuale valutazione di potenziale utile al perfezionamento delle competenze già acquisite.
Il soggetto viene valutato, per verificarne le competenze, applicando la matrice sopra descritta in una situazione tipicizzata ed esemplificativa delle condizioni reali, nell’ambito della quale il soggetto esprime la sua competenza agita, che viene così analizzata.

L’Ente di Certificazione tedesco TUV Turingen che fornisce la validazioni di processo per il percorso di valutazione.